“L’arte di correre” di Haruki Murakami

“Chi mai può provare simpatia o qualcosa di simile per uno come me, uno che manca del tutto di spirito di collaborazione, che al minimo contrasto va subito a rifugiarsi in un armadio?”

“La scuola è un posto fatto così, la cosa più importante che ci può insegnare è questa verità profonda: che le cose veramente importanti non si imparano a scuola”.

“I pensieri delle persone svaniscono dunque così, nel nulla, con la morte fisica?”

“Al mondo c’è un’infinità di persone che nuotano benissimo, ma poche che siano davvero in grado di insegnare a farlo. E’ l’impressione che ho avuto. Anche insegnare a scrivere è difficile (io per lo meno non lo so fare) ma insegnare a nuotare lo è altrettanto. E’ un problema di natura generale. In molte discipline esistono maestri che possiedono metodo e vocabolario appropriato ma sono pochi quelli capaci di valutare l’allievo e spiegare l’argomento tenendo conto delle sue capacità e delle sue attitudini”.

Immagine

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...