“Una bomber” al Salone Internazionale del Libro di Torino

Da anni, da decenni, sognavo di andare al Salone del libro di Torino: la mia seconda città.

Stavo per nascere proprio nella via che porta al Lingotto, dove si svolge la manifestazione. Poi i miei hanno sentito il richiamo della sardità e sono tornati nell’isola: ne è nata una cittadina del mondo che dice di essere di nazionalità sarda e bofonchia Boja fauss mangiando gianduiotti e bagna cauda.

Io però volevo andarci come lettrice, al Salone: con l’entusiasmo e la rilassatezza di chi tra i libri si sente a casa, sempre, ovunque. Li annusa, li sfoglia, li legge, e partecipa alle presentazioni degli altri, probabilmente paralizzati dall’emozione.

Invece, a quanto pare, il fatto che io canticchi spesso “Voglio una vita tranquilla”, porta sfiga.

Ce ne fossero, di sfighe così.

La bomber va a Torino, nella città che amo da quando ci ho messo piede per la prima volta, circa trentadue anni fa.

E io mica la lascio andare da sola, vado con lei.

 

GIOVEDI’ 8 maggio ORE 19, presso lo Stand Assessorato Sport (Padiglione 3), presenta il giornalista sportivo Giorgio Viglino, già redattore presso “La Stampa”, “Il Secolo XIX” e “Tuttosport”.

 

 

Immagine

Annunci

2 pensieri su ““Una bomber” al Salone Internazionale del Libro di Torino

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...