A pesca in libreria

Ho pescato dieci libri dalla mia libreria personale, stasera.

a-pesca-di-nuove-idee

1. L’eredità dei corpi di Marco Porru è una storia di abbandoni e ritorni, alcuni cercati e altri, capitati, imposti. E’ una storia di maturazione della mente, attraverso legàmi, rotture e dolori fisici e psicologici; è maturazione del corpo: che esso sia nascosto, esibito, regalato, usato. Marco Porru narra con parole “nude” la storia di due ragazzi che iniziano a vivere solo al momento in cui riescono a prendere piena consapevolezza che il corpo in cui si ritrovano a vivere e sopravvivere, è solo la scatola che racchiude il loro vissuto.

2.  Piciocas, storie di ex bambine dell’isola che c’è è un racconto a più voci, voci di sole donne che raccontano di infanzie spensierate o complicate, nostalgiche o scoppiettanti. Le autrici sono Michela Murgia, Barbara Parodo, Simona Tilocca, Savina Dolores Massa e Milena Agus e la casa editrice è la giovane Caracò. Una passeggiata tra le vite di giovanissime donne in cui ogni lettrice, probabilmente, troverà un pezzo di sè.

3. Giulia 1300 e altri miracoli di Fabio Bartolomei è la divertente storia di tre uomini sulla quarantina insoddisfatti della propria vita: il loro incontro darà forma a un’idea strampalata che si concretizzerà grazie al sostegno di altri personaggi che ruotano attorno a un vecchio casale. Nessuno conosce nessuno, o quasi: ma la voglia di abbandonare la vecchia routine e intraprendere una nuova vita, formerà un gruppo se non compatto, perlomeno in grado di sopravvivere agli ostacoli di chi vuole realizzare il suo sogno, ad ogni costo. Dal libro è stato tratto un film, in questi giorni al cinema.

4. Volvo di Loe Erlend è la storia di un uomo in fuga dalla sua vita – e da sè stesso – che parte verso la foresta norvegese con i suoi compagni di viaggio: il suo bambino e un alce. Durante la traversata incontra personaggi surreali che sfiorano i novant’anni solo nel corpo, accompagnati da una mente lucidissima e in alcuni casi, perfida. La nonnina che fuma hashish, è sicuramente un personaggio che non si dimenticherà facilmente.

5. Scimmie di Alessando Gallo è un romanzo di s-formazione che ci accompagna in un viaggio realistico e spaventoso negli ingranaggi della camorra, attraverso gli occhi di tre ragazzini che prendono come esempio di vita i boss del loro quartiere, cercando di seguire le loro orme. Sarà un giovane giornalista ad aiutarli a spalancare gli occhi sull’orrore che la loro vista, appannata dall’idolatria della camorra, non gli lascia percepire. Un libro forte, doloroso, ma anche un bellissimo omaggio a Giancarlo Siani, ucciso per la sua volontà di giustizia.

6.  Adesso basta di Simone Perotti è la bibbia di chi è stanco di una vita stressante fatta di lavoro, appuntamenti, date da ricordare e bollette in scadenza. Cambiare vita non significa scappare davanti agli imprevisti, ma andare incontro ad altrettanti intoppi e affrontarli con una mentalità più ottimistica. Simone Perotti ce l’ha fatta, e ci dà indicazioni utili per vivere, finalmente, la vita che vogliamo.

7.  Non sto tanto male di Gianni Zanata è un libro che lascia la sensazione di una goccia di sangue su un pavimento pulito, impeccabile. Come sembra impeccabile Valdo, direttore di un giornale, uomo apparentemente incorruttibile, sia dal denaro che dalle emozioni. Non può avere tutto dalla vita, Valdo, e lui lo sa, ma cerca comunque di prendersi ciò che secondo lui gli spetta: e per fare ciò, è disposto a tutto.

8. Piccolo uovo di Francesca Pardi e Tullio Altan è un libro per i bambini, ma soprattutto per i loro genitori. Si tratta di un viaggio, ricco di scoperte e rivelazioni di falsi stereotipi, che un piccolo uovo fa tra le diverse tipologie di famiglia. Una coppia di pinguini maschi con due figlioletti, due leonesse con una figlia, una mamma ippopotamo che cresce da sola il suo piccolo e due canguri che allevano un bel cucciolo d’orso. Un libro per crescere, a quattro come a quarant’anni.

9. L’orribile karma della formica di David Safier è un libro divertente che riesce nell’impresa di far sentire il lettore uno, nessuno e centomila animali. E’ quello che accade anche a Kim Lange: da una carriera di arrivista disinteressata a tutti tranne che a sè stessa, alla carriera di…formica, e porcellino d’India, verme, scoiattolo, vitello e cagnolino.

10. Troppa fortuna di Hélène Vignal è la storia autobiografica dell’autrice, che racconta la propria adolescenza trascorsa con una famiglia sempre più spesso assente dalla propria casa, ma sempre presente, attivissima, al cospetto del capo di una setta che prosciuga le loro personalità e nega ai bambini un’infanzia normale. Camelozampa pubblica per la prima volta in Italia il libro di un’autrice molto amata in Francia.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...