Quattro notti di uno straniero

"Quatre nuits d’un étranger" o "Quattro notti di uno straniero" è un film che nasce da una co-produzione italo francese, ed è opera del regista italiano Fabrizio Ferraro. Novanta minuti di bianco e nero per un film breve che vuole essere una sorta di omaggio al romanzo "Le notti bianche" di Dostoevskji, tanto che i … Leggi tutto Quattro notti di uno straniero

Annunci

Regala questo libro a un bambino sconosciuto!

Oggi 21 novembre è la Giornata Mondiale dell'infanzia, e noi la festeggiamo così. "Noi" siamo una quarantina di persone - autori e illustratori - e un editore: Caracò. [L'editore del mio quor, per intenderci] Arriva in libreria proprio oggi, "Le favole dell'attesa", antologia a più mani curata da Cristina Zagaria: un concentrato di adrenalina pura … Leggi tutto Regala questo libro a un bambino sconosciuto!

Libri come Petali (cadono, ma poi rinascono)

Stiamo cadendo come mosche, dicono. E uso il plurale, stiamo, accompagnato da gesti scaramantici e apotropaici. "Oggi a me, domani a te" è una di quelle frasi che piombano dall'alt(r)o quasi come maledizioni. Ma basterebbe rovesciarla, "Oggi a te, domani a me", per farne un motto preventivo che scateni quel coinvolgimento emotivo che spesso latita, … Leggi tutto Libri come Petali (cadono, ma poi rinascono)

“L’arte di correre” di Haruki Murakami

"Chi mai può provare simpatia o qualcosa di simile per uno come me, uno che manca del tutto di spirito di collaborazione, che al minimo contrasto va subito a rifugiarsi in un armadio?" "La scuola è un posto fatto così, la cosa più importante che ci può insegnare è questa verità profonda: che le cose … Leggi tutto “L’arte di correre” di Haruki Murakami

Dimmi che destino avrò.

Sento, intensamente, il profumo dell'emozione e dell'agitazione. La mia memoria emotiva si concentra su un particolare: Mostra del Cinema di Venezia, un anno fa. Sala grande, scalinata holliwoodiana per signore con i tacchi (se non si è tamarre come me, che sono andata sul red carpet con i sandali francescani), buio in sala, lucine microscopiche laterali e … Leggi tutto Dimmi che destino avrò.

“Una bomber”: la donna, in Italia, qualunque cosa faccia (tranne i bambini) è considerata una dilettante.

Ero un po' spaventata, per l'uscita di "Una bomber": pensavo, in particolare, alla reazione delle calciatrici, e poi di altre persone che potessero in qualche modo sentirsi (s)coinvolte per le tematiche del libro. (temevo soprattutto le domande: "E' autobiografico?" e "Nicoletta esiste davvero?", perché non riesco a mentire, e Nicoletta picchia forte) Sì, perché questo … Leggi tutto “Una bomber”: la donna, in Italia, qualunque cosa faccia (tranne i bambini) è considerata una dilettante.

(COMES)tanno i bibliotecari?

Casa è dove stai bene. E io, fortunatamente, ho parecchie case. Tra queste, ci sono senz'altro le biblioteche: cittadine, paesane, rionali, universitarie. Ne ho visitato qualcuna da lettrice e tantissime altre da quando ricevo - come autrice ed editrice - inviti dalle biblioteche più disparate e soprattutto disperate, visti i vergognosi tagli che le stanno … Leggi tutto (COMES)tanno i bibliotecari?

“Il seno” di Philip Roth

Il professor David Kepesh, tra la mezzanotte e le quattro del mattino del 18 febbraio 1971, fa un'agghiacciante scoperta: il suo corpo ha subìto una metamorfosi. Niente scarafaggi di kafkiana memoria, semmai una trasformazione che più si accosta al "Naso" di Gogol. Il professor Kepesh, infatti, si risveglia con le sembianze (per nulla discrete) di … Leggi tutto “Il seno” di Philip Roth

I miei libri, la mia famiglia e altri animali

Ho una casa editrice, non ricordo se l'ho scritto sulla biografia. Sono talmente impegnata a faticare per diventarlo sul serio, che non ricordo neanche di esserlo già. Editrice è il titolo che viene esattamente dopo maestra disoccupata e non è seguìto da nient'altro. Quando mi chiamano 'scrittrice' solo perché mi è stato pubblicato qualche libro, … Leggi tutto I miei libri, la mia famiglia e altri animali

Mia figlia follia contro l’omofobia

A ridosso delle varie manifestazioni in occasione della Giornata mondiale contro l’omofobia, voluta dall’Unione Europea, mi ritrovo con i quotidiani in una mano e un libro – un bel libro – nell’altra. E una smorfia di disgusto che poi va dritta fino allo stomaco. La Commissione Giustizia della Camera di questa nazione che – a … Leggi tutto Mia figlia follia contro l’omofobia

Io e Amelie Nothomb

Accadono cose che non solo non ti aspetteresti mai, ma che proprio avevi classificato come 'impossibili'. Incontrare Amelie Nothomb, per esempio: impossibile. Quando potrà mai accadere che l'autrice belga e io incrociamo i nostri passi sulla stessa superficie? Troppo lontana, Amelie, troppo famosa, Amelie. E invece l'incontro c'è stato e non solo, ha superato le … Leggi tutto Io e Amelie Nothomb

L’inferno della miniera.

Un libro attuale, da leggere soprattutto adesso che le miniere, grazie alle proteste dei minatori del Sulcis, hanno iniziato a ri-vivere anche nella realtà, oltre che nella fantasia dei più. Mario Gregu nasce nel 1934, terzo di sei figli di una famiglia di pastori mezzadri che vive in uno stazzo di Luogosanto (storica regione della … Leggi tutto L’inferno della miniera.

Piccolo uovo di Francesca Pardi e Tullio F. Altan

Avrei voluto scrivere la recensione di un libro piccolo, simpatico, colorato, istruttivo. Avrei, così, avuto modo di festeggiare e accogliere una nuova casa editrice tutta al femminile (“Lo Stampatello”) in un momento in cui sia l’editoria (e la cultura in generale), che l'imprenditoria e le donne, rischiano di essere oscurate in ogni modo da una … Leggi tutto Piccolo uovo di Francesca Pardi e Tullio F. Altan

Lasciare il lavoro e cambiare vita.

  Ho conosciuto Simone Perotti di sfuggita: era sulla soglia della biblioteca comunale e parlava con il mio libraio di fiducia. Non sapevo chi fosse, cosa facesse e soprattutto cosa non facesse nella vita. L’ho incrociato sulla mia strada mentre parlava di una vecchia sedia di legno trovata chissà dove, probabilmente vicino a un cassonetto, … Leggi tutto Lasciare il lavoro e cambiare vita.